Fondazione Bedini - Staltari onlus
   
 
Formazione    
       

 

 
 

IL RUOLO DELLA FAMIGLIA IN CALABRIA TRA IL XVIII E IL XIX SECOLO
ATTI DEL I COLLOQUIO DI STUDI STORICI SULLA CALABRIA ULTRA


Famiglie storiche dello Jonio"Nella tradizione storico - sociologica l'essere parte di insiemi sociali è considerato come dimensione indispensabile alla formazione dell'individuo che, difatti, guarda a se stesso e si rapporta alle cose attraverso il riferimento al gruppo di appartenenza. In questo contesto, diventa, dunque, fondamentale lo studio della storia di famiglia in cui la famiglia è intesa come prima forma socializzazione e luogo privilegiato della formazione dell’individuo

Il convegno, centrato sul ruolo della famiglia tra il XVIII e il XIX secolo, si pone su queste linee e cerca di analizzare i gruppi parentali in una realtà, come quella della Calabria Ulteriore, forse ancora poco analizzata dalla comunità scientifica in questa direzione.

I contributi analizzano la struttura e il modello dei rapporti parentali, i nuclei nella loro consistenza e articolazione, le famiglie nelle loro strategie e dinamiche, cercando di gettare una nuova luce sulla situazione della Calabria reggina, in particolare. Proponendo tali tematiche all'attenzione della comunità scientifica, dell'opinione pubblica, delle istituzioni ufficiali confidiamo di aver dato un apporto significativo allo studio delle famiglie e della storia di famiglia.

 

Alessio Bruno Bedini

Curatore degli Atti

 

 

 

La qualità dei saggi è considerevole, e l'utilità di essi nella comprensione della società calabrese di età moderna è davvero concreta e tangibile.
Il saggio di Vincenzo Naymo offre una disamina, basata su precisi riscontri documentari, della famiglia nella sua varia tipologia: è uno spaccato della società calabrese tra '500 e '700 che offre anche un variopinto affresco di usi, costumi e consuetudini dei nostri centri.
Il saggio di Alessio Bedini, attraverso la disamina del Catasto Onciario di Condojanni ci fa conoscere tutti gli abitanti dell'antica Contea tra il 1745 e il 1746, grazie anche all'ausilio di grafici, tabelle e diagrammi.
Il saggio di Sebastiano Marco Cicciò ci dà un'importante documentazione sull'emigrazione Italiana verso le Americhe, con importanti risvolti sociologici e psicologici, oltre che storici, di questo triste fenomeno.
Anche in questo saggio, si trovano interessanti tabelle riassuntive dei principali fenomeni sociali esaminati durante la ricerca.

 

Marilisa Morrone

Presidente del Circolo di Studi Storici "Le Calabrie"

 

 

 

IL LIBRO E' CONSULTABILE ONLINE SU BOOGLE BOOK

 

 

 

 
     

 


 

 
© Fondazione Bedini - Staltari onlus, Cod.Fiscale 91052480588.