Fondazione Bedini - Staltari onlus
   
 
Divulgazione Scientifica    
       

 

 
 

IL PROGETTO DI RESTAURO DELLA CHIESA DI SANTA CATERINA A CONDOJANNI

È STATO APPROVATO DALLA SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI DELLA CALABRIA

 

ROMA 19 maggio 2010 - Alcuni giorni fa la Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici per la provincia di Reggio Calabria ha comunicato alla Fondazione Bedini - Staltari onlus e a S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini vescovo della diocesi di Locri - Gerace, parere favorevole al restauro della Chiesa di Santa Caterina a Condojanni.

 

Siamo per questo motivo molto felici perché si conclude un percorso iniziato 6 anni fa quando io e mia moglie decidemmo di creare una fondazione. Un percorso in cui abbiamo trovato l'affetto e il sostegno di tantissime persone rivelandoci che questa chiesa davvero sta a cuore a molti. In questa avventura dobbiamo senza dubbio ringraziare l'ingegner Ettore Mollica che ha redatto uno splendido progetto di restauro ed ha seguito l'iter burocratico presso la soprintendenza.

 

Se da una parte si conclude quindi un percorso d'altra però siamo consapevoli che si apre una nuova strada davanti a noi che si concluderà solo con la fine dei lavori di restauro. Una strada difficile in cui la prima parte è la raccolta dei fondi necessari al restauro. In quest'ottica ho già in mente una serata da dedicare a questo scopo da svolgere in Agosto e spero che tutti possiate dare una mano.

 

Tra qualche giorno vi darò maggiori dettagli su questa iniziativa. Facendo un calcolo rapido ho idea che di fondi ne servano più di quanto avevamo preventivato. La soprintendenza ci ha indicato infatti un numero elevato di prescrizioni cui devono essere sottoposti i lavori di restauro e ci ha comunicato ufficialmente che i lavori devono essere affidati esclusivamente a ditte specializzate iscritte nelle particolari categorie del restauro monumentale, opportunamente qualificate ai sensi e per gli effetti del DPR 34/2000, ovvero che siano in possesso di certificati di buona esecuzione da parte della Soprintendenza.

 

Non resta dunque che rimboccarci le maniche e cominciare questa nuova sfida. La tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio storico-architettonico-culturale concorre a preservare la memoria della nostra comunità e del suo territorio. Senza questa necessaria tutela siamo condannati all'oblio della nostra cultura. Cosa in parte già avvenuta ma che non deve più accadere.

 

Grazie a tutti gli amici della Fondazione

 

Con grandissima stima e rispetto

 

Alessio Bruno Bedini

 


 

La chiesa di Santa Caterina vista dall'alto

 

 

La chiesa di Santa Caterina vista dal basso

 

 

 
     

I PROGETTI DI TUTELA DEL PATRIMONIO:

 

 
© Fondazione Bedini - Staltari onlus, Cod.Fiscale 91052480588.